Descrizione progetto


Descrizione del progetto:

Il progetto sotto descritto è stato finanziato con i fondi
POR FESR 2014-2020 – PROG. A0331-2019-28527 pari ad Euro 50.230,74 ed il contributo concesso ammonta ad Euro 7.500,00

 

 

Descrizione del progetto:

L’azienda produce farine di grano tenero per la produzione di pane, dolci, pasta e pizza; opera nel settore specifico da moltissimi anni ed è sempre stata gestita dalla famiglia POLSELLI.
La società controlla tutta la filiera produttiva, dall’acquisto della materia prima fino al confezionamento del prodotto finito. Dispone di attrezzature tecnologicamente moderne che consentono di produrre vari tipi di farine destinate alla produzione del pane (40% capacità produttiva) della pizza (40% capacità produttiva) di dolci (10% capacità produttiva) e della pasta (10% capacità produttiva). Il know-how acquisito in oltre 60 anni di attività consente alla società di immettere sul mercato farine con ottime caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche. Da anni la società ha avviato un programma di internazionalizzazione, inizialmente limitando l’azione ad alcuni mercati europei, tra cui l’Inghilterra e l’Irlanda, per poi estendere l’azione nelle Americhe (in particolare Stati Uniti, Canada e Cile) e dal 2018 anche alla Cina. La competizione sui mercati esteri è molto impegnativa sia in riferimento alla scelta dei partner in grado di aprire nuovi canali commerciali sia in grado di dare la giusta importanza alla qualità, unica strada per distinguere il prodotto Polselli dalla molteplicità di farine presenti. Giova sottolineare che la partecipazione alle manifestazioni non si limita alla mera presentazione dei prodotti (esposizione ed informazione commerciale), ma si esplica attraverso delle attività di “show cooking”, ed in particolare attraverso la realizzazione di piatti per la degustazione e di attività formative (master class e seminari) rivolte ad albergatori, ristoratori, cuochi ed anche agli addetti agli approvvigionamenti, in particolare per le catene Horeca ed in alcuni casi vasi anche della GDA; questi due ultimi settori non rappresentano, al momento, il mercato di riferimento. L’esperienza del servizio tecnico ed il costante rapporto di lavoro con il servizio commerciale hanno consentito e consentono all’azienda di offrire prodotti di elevato livello qualitativo ed in linea con gli orientamenti della domanda, con particolare riferimento alle farine per pizzeria che sono destinate a diventare il prodotto trainante per la società in relazione anche alla strategia di crescita sui mercati esteri
L’Azienda opera in Italia con una copertura su tutto il territorio ed è presente in oltre 50 Paesi esteri. Si rivolge sia al canale Retail che al canale Ho.Re.Ca. affiancando alla vendita una consulenza tecnica volta a spiegare i prodotti e le modalità di un loro corretto utilizzo. Questo servizio rappresenta un punto di forza per la società; infatti la consulenza tecnica a supporto della propria clientela ha consentito penetrare e/o consolidare la presenza nei mercati esteri, ed ancora più in futuro rappresenterà la strategia di penetrazione più performante. In un mercato che vede la presenza di molti concorrenti, l’assistenza alla clientela rappresenta un indiscusso valore aggiunto che ha consentito e consentirà di avere successo come dimostrano i dati sull’andamento delle vendite.
La POLSELLI SpA ha iniziato ad operare all’estero agli inizi degli anni 2000; I primi anni sono stati utili per analizzare i potenziali mercati di sbocco ed i bisogni così da porre in essere gli strumenti necessari per competere fattivamente. Dal 2009, l’azienda ha iniziato un programma di investimento; innanzitutto, attraverso la partecipazione alle più importanti fiere internazionali di settore e attraverso numerose attività di informazione e formazione presso i clienti esteri, rappresentati da importatori, distributori e grossisti e presso una propria aula formativa sita all’interno dello stabilimento (c.d. Accademia). Nei primi 8 anni di investimenti sui mercati esteri la società si è concentrata sui mercati del Nord Europa (Inghilterra, Irlanda, Francia, Danimarca, Spagna, Malta) e sul mercato Nord Americano (USA e Canada) che rappresentano una buona percentuale sulla totalità delle esportazioni. L’azienda, contestualmente, ha aperto numerosi Paesi presenti nei cinque continenti; da sottolineare che in alcuni di essi la presenza è da considerarsi “simbolica” in altri, invece, concreta, considerando le potenzialità di crescita. Confrontando i dati di fatturato complessivo e fatturato export rispetto al 2015, anno posto a base delle analisi e del 2018 anno in cui era stata fatta una verifica in funzione dei finanziamenti a sostegno delle esportazioni si può notare come il fatturato esporto sia incrementato in percentuale molto di più del fatturato totale. Quest’ultimo comunque, nonostante la pandemia da Covid e alcune fasi recessive ha mostrato un continuo incremento passando da Euro 10.063.367 nel 2015 ai 12.199.187 nel 2018 ed arrivando ad Euro 14.421.049 nel 2021 con un incremento assoluto rispetto al 2015 del 43%.
Il fatturato export ha visto un incremento decisamente più sostenuto passando da Euyro 2.318.615 nel 2015 ad Euro 3.603.641 nel 2018 ed arrivando nel 2021 ad Euro 6.030.696 con un incremento del 160% rispetto al dato di partenza a dimostrazione della corretta politica commerciale attuata e del favorevole accoglimento del prodotto sui mercati di sbocco.
Al fine di soddisfare le specifiche esigenze dei mercati esteri, l’azienda ha posto in essere investimenti volti a migliorare sia il confezionamento che il prodotto finito. In particolare, per quanto concerne il confezionamento, l’azienda ha introdotto la tecnologia “PINCH” che consente di sigillare l’incarto del prodotto finito garantendo una chiusura pari al 100%, sigillatura che non si ottiene con la tecnologia “A VALVOLA”. La tecnologia PINCH non consente al prodotto alcun contatto con l’esterno, aumentando la bontà dello stesso, soprattutto considerando i lunghi tempi di consegna a cui è sottoposto, specie se destinato all’esportazione. In merito al secondo punto, l’azienda ha ampliato e continua ad ampliare la propria gamma di prodotto andando di volta in volta ad intercettare i nuovi bisogni. Al riguardo, merita una citazione la nuova linea “LE RICETTE” dove grazie all’utilizzo di ingredienti specifici (Canapa, Farro, Amaranto,…) si esplorano nuovi bisogni legati allo star bene, al wellness.
La POLSELLI da anni partecipa a tutte le Fiere Internazionali più importanti, ed in particolare il “TuttoFood” di Milano, il “SIGEP” di Rimini, il “CIBUS” di Parma, la “ANUGA” di Colonia (Germania), il “SIAL” di Parigi, il “Gulfood” di Dubai, il “Fancy Food” di NY ed il “Fine Food” Australia. Ad alcune partecipa direttamente, altre attraverso l’ICE, ancorché con uno stand proprietario, altre, specie nel Nord America, tramite l’importatore/distributore locale. Sempre in occasione della partecipazione alla Fiere vengono organizzati eventi dimostrativi e degustativi, detti ” show cooking” con l’intervento di tecnici specializzati nella preparazione della pizza che hanno rappresentato e rappresentano un momento di fondamentale importanza per supportare l’azione commerciale. La partecipazione a queste manifestazione è fondamentale per consentire il consolidamento dei mercati esteri aperti e, sulla base delle strategie, l’apertura di nuovi canali e mercati perché tutti i più importanti operatori del settore partecipano alle manifestazioni sopra ricordate.
Fermo restando che la POLSELLI partecipa e parteciperà anche in futuro a tutte le manifestazioni sopra ricordate, in relazione a questo specifico bando ha limitato la richiesta di finanziamento a 4 eventi, di cui 3 a fiere internazionali dove da anni partecipa, destinate al consolidamento della presenza sui mercati già aperti ed una specifica per l’apertura di un nuovo mercato, rappresentato dall’INDIA. Pertanto le manifestazioni fieristiche di interesse in fase di presentazioni eerono riferite in particolare al:
– SIGEP 2020, Salone Internazionale Gelateria, Pasticceria, Panificazione Artigianali e Caffè, in programma a Rimini dal 17 al 21 gennaio 2020;
– PARIZZA 2020 – “Salon Professional Parizza” dedicato esclusivamente ad offrire pizza, pasta e cibo italiano in programma a Parigi dal 29 al 31 marzo 2020
– CIBUS 2020, rappresenta l’evento di riferimento per il settore agroalimentare italiano e vede una presenza di tutti i principali operatori europei e mondiali in programma a Parma dall’11 al 14 maggio
– SIAL Inspire Food Business – New Delhi – principale fiera di riferimento per il “Food and Beverage” peer il mercato che si sarebbe dovuta tenere nel mese di settembre 2020.
In tutte le manifestazioni il team della POLSELLI sarà capeggiato dall’export manager dott. Emiliano Polselli
Come anticipato la partecipazione alle manifestazioni rappresenta un momento molto importante per la POLSELLI perchè si potranno sia consolidare i rapporti con gli importatori, quanto potrà essere data loro l’opportunità di far dialogare i clienti più importanti di ciascun importatore con i tecnici dello “show cooking” per apprendere le tecniche di preparazione delle varie tipologie di pizze; momento questo che, sulla base dei risultati degli anni precedenti, riveste una grande importanza e consente di consolidare e fidelizzare il mercato. Inoltre come dimostrato in passato, si creano sempre ulteriori possibilità di collaborazione grazie al rapporto B2B che gli eventi consentono di attivare. Nel caso invece della partecipazione alla fiera di Mumbai in India lo scopo principale era la verifica della validità delle informazioni avute nella fase di scouting del mercato e contatto con vari operatori (tutti i principali sono presenti alla manifestazione) per verificare il loro interesse a diventare l’importatore in esclusiva delle farine.
In relazione alla nota problematica del COVID 19 gran parte delle manifestazioni sono state inizialmente sospese e poi definiti nel corso del 2021


Risultati conseguiti:

 

PARIZZA – PARIGI 2021
Il mercato francese rappresenta il mercato più interessante in termini assoluti (basti pensare che è il mercato con il più alto consumo di pizza procapite).
Il Parizza è una delle più importanti manifestazioni del mercato della pizza che vede ogni anno migliaia di partecipanti.
L’azienda ha partecipato organizzando un laboratorio permanente sulla pizza napoletana e su quella romana, entrambi molto apprezzate sul mercato, che rappresentano, peraltro, una costante della Polselli SpA nelle manifestazioni fieristiche e che sono molto apprezzati per la duplice funzione che rivestono sia di presentazione del prodotto che di formazione ai partecipanti alla manifestazione.
Grazie a questa partecipazione, l’azienda ho potuto curare i clienti (distributori) tenuto conto che nell’ultimo triennio l’azienda si è concentrato sull’analisi e sullo studio di questo mercato con l’intento di consolidare ed ampliare la propria presenza. Dai primi risultati, è emerso un mercato complesso, presieduto da alcuni (pochi) competitors italiani. Gli operatori francesi (i distributori) hanno mostrato una forte resistenza a valutare nuovi prodotti, a prescindere dai prezzi e dalla qualità. Per superare questo ostacolo, l’azienda ha ritenuto opportuno partecipare ad eventi che hanno consentito di “dialogare” direttamente con l’utilizzatore finale. Questa strategia ha portato l’azienda ad iniziare una collaborazione con un distributore nel sud ovest della Francia (HOUTER) e poi ad ovest (PADIS). L’azienda ritiene che nel corso del biennio 2022 – 2023 di iniziare altre collaborazioni in altre aree.
Perseguendo la stessa finalità, l’azienda ha realizzando, durante le giornate della manifestazione dei veri e propri seminari indirizzati prevalentemente alla forza vendita e i consumatori finali (pizzaioli) attraverso delle demo. I seminari sono statui organizzati durante le prime ore della mattinata, registrando una partecipazione di circa 20 pizzaioli/artigiani.
All’interno della fiera si è tenuto anche un campionato di pizza che ha visto uno chef pizzaiolo del team dell’azienda aggiudicarsi il primo premio nella categoria Pizza in Teglia.
Merita di essere sottolineato l’aver intrapreso, grazie alla partecipazione a questo evento importanti trattative con delle catene di pizzerie (SRP Restauration).

 

CIBUS – PARMA 2021

Il Cibus rappresenta il punto di riferimento del Made in Italy nel Mondo.

L’azienda ha partecipato con un proprio stand organizzando un laboratorio didattico dove i maestri panificatori sono stati chiamati per realizzare la pizza romana nelle sue diverse declinazioni. Questo prodotto, sulla base degli orientamenti nei consumi, dovrebbe nei prossimi anni avere una crescita importante e questo evento è stato utile per affermare con forza la vicinanza dell’azienda al mercato della pizza romana.

Questo evento, che rappresenta uno dei più importanti e seguiti a livello mondiale, è stato utile per dare seguito e consolidare i nuovi rapporti intrapresi negli ultimi anni ed avviare la collaborazione con la Moretti Forni una delle aziende italiane leader nella produzione di forni elettrici per pizza. 

Pur registrando una affluenza “sottotono”, dovuta principalmente alla pandemia che ha reso difficile gli spostamenti tra gli Stati ed i Continenti, durante la manifestazione, sono stati incontrati vari distributori di molti Paesi nord europei ed asiatici e particolare importanza ha rivestito l’approfondimento della collaborazione con CREAM CHEESE per la distribuzione in Sud Africa e paesi confinanti, distributore con il quale l’azienda ha da poco avviato una collaborazione. E’ stata inoltre avviata una interessante trattativa con AROMA FOOD (Arabia Saudita), che gran parte delle aree del medio oriente

 

SIAL – ABU DHABI 2021

E’ una Fiera a livello prevalentemente locale ma di sicura importanza per il mercato emerita; la Polselli ha partecipato con uno stand di ridotte dimensioni rispetto allo stand tipico aziendale, con una funzione prevalentemente di rappresentanza. 

In generale è stata una manifestazione non particolarmente viva; attualmente, questo mercato sta vivendo una fase piuttosto negativa.

In ogni caso, questa occasione è stata abbastanza proficua perché ha potuto incontrare circa dieci operatori (tra cui MH Enterprises, Saffo, JM Foods) ed avviare alcune trattative, anche se tipicamente esplorative e di reciproca conoscenza, grazie agli incontri tenuti durante i giorni della manifestazione. La Polselli ritiene di poter iniziare una duratura collaborazione con almeno uno di essi. Tra i distributori incontrati merita di essere sottolineata l’azienda Casinetto, leader nella distribuzione di prodotti italiani che rappresenta uno dei più promettenti clienti con cui consolidare i rapporti nell’area.